Come ridurre il senso di fame | PesoPharm
Home / Alimenti per Dimagrire / Come ridurre il senso di fame

Come ridurre il senso di fame

Chi non le ha provate tutte per ridurre il senso di fame? Conosciamo molto bene quella fastidiosa sensazione che ci attanaglia nei momenti più disparati della giornata, che magari ci sorprende quando siamo a lavoro o prima di andare a dormire e che ci porta ad effettuare spuntini fuori pasto, spesso dannosi per il nostro peso forma. Ma come resistere al fastidioso brontolio di stomaco? Come evitare di mettere a repentaglio mesi di dieta ipocalorica?
Probabilmente vi sarà capitato di leggere sulle riviste di gossip i segreti con cui le star riducono il senso di fame per rimanere in forma. Si dice, ad esempio, che Cameron Diaz mastichi chewingum, che Victoria Beckham sorseggi una tazza di tè verde e che Liz Hurley si affidi a sani succhi di frutta e ai centrifugati. Chiaramente, si tratta di trucchetti a cui si unisce una buona dose di forza di volontà. Ma simili strategie sono salutari? Dal punto di vista nutrizionale, assolutamente no.

E’ importante trovare il trucchetto che più si adatta alle nostre abitudini e ai nostri gusti ma è fondamentale farlo nel benessere del nostro organismo.
La dottoressa Stefania Setti, medico nutrizionista dell’Ospedale Humanitas Gavazzeni di Bergamo, ritiene che simili trucchetti siano necessari soprattutto nei primi giorni di dieta, quando non si è ancora abituati alle molte restrizioni alimentari a cui ci si sottopone. E’ bene abituarsi al nuovo regime dietetico in maniera graduale in modo da ottenere risultati anche migliori. Ed è proprio per questo motivo che è assolutamente normale inventare qualche strategia che in grado di salvarci dai pericolosi attacchi di fame ma è indispensabile farlo in maniera responsabile.
In particolare, i pasti non devono mai essere saltati e sono assolutamente bandite sostanze quali anfetamine o farmaci anoressizzanti: quello che conta è seguire sempre e comunque una dieta equilibrata (anche se ipocalorica) che comprenda tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini a metà mattina e metà pomeriggio in modo da non arrivare affamati ai pasti.

Come ridurre il senso di fame con la frutta

Abbiamo accennato che alcune star come Liz Hurley bevono centrifugati per allontanare il senso di fame. In realtà spremute di frutta, centrifugati e frullati – pur essendo una buona fonte di vitamine e sali minerali – non danno un senso di sazietà duraturo. Si tratta, infatti, pur sempre di liquidi che non vengono trattenuti a lungo nello stomaco. Al contrario, è preferibile mangiare frutta fresca, meglio se una mela con la buccia che ci permette di assumere anche le fibre e ci aiuta a sentirci ancora più sazi.

Ridurre il senso di fame masticando chewingum? Nulla di più sbagliato!

Per quanto riguarda il masticare la gomma, si tratta di una brutta abitudine che in realtà non acquieta per niente il senso di fame. La masticazione, al contrario, favorisce la produzione dei succhi gastrici, inducendo lo stomaco a prepararsi a ricevere del cibo che in realtà non arriverà mai, aumentando di conseguenza il senso di vuoto. Senza contare che, molte gomme da masticare senza zucchero contengono comunque dolcificanti come il sorbitolo che può anche avere effetti lassativi indesiderati, se consumato con una certa regolarità. Ricordiamo, infatti, il monito della secondo la FDA americana (l’ente statunitense che vigila sul controllo di farmaci e alimenti): ogni giorno non dovrebbero essere consumati più di 4 o 5 chewingum.

Il tè verde per ridurre il senso di fame

E riguardo il tè verde? Si tratta sicuramente di una bevanda ricca di antiossidanti, che stimola il metabolismo e ha un effetto diuretico ma vi sono forti dubbi su un suo possibile effetto saziante (parliamo pur sempre di liquidi). Inoltre, così come per il caffè, non è il caso di abusarne: l’assunzione di dosi massicce di tè verde, infatti, può provocare effetti collaterali come tachicardia, date le sostanze eccitanti in esso contenute.

Come ridurre il senso di fame con la frutta secca

Invece di bere tè o caffè, di masticare gomme o di bere centrifugati, potremo utilmente sgranocchiare anche della frutta secca: le mandorle, le noci e le nocciole, ad esempio, contengono acidi grassi buoni (gli omega 3) che fanno molto bene al nostro organismo. Non dimentichiamo, tuttavia, che la frutta secca contiene molte calorie, quindi è bene farne un uso contenuto: le dosi consigliate sono circa 2 o 3 noci al giorno.

Trucchi e strategie per ridurre il senso di fame

Le tentazioni, al giorno d’oggi, sono tante e diventano ancora più pericolose quando avvertiamo quel fastidioso vuoto allo stomaco che ci costringe a mangiare cibo spazzatura. Specialmente quando siamo fuori casa, magari a lavoro, la tendenza a mangiare snack salati o dolci (magari acquistati dai distributori automatici) è molto forte. Per non cedervi, è importante portare sempre con noi un frutto (preferibilmente una mela), uno spuntino sano e soprattutto poco calorico. In alternativa, potremo portare sempre con noi delle verdure in piccole confezioni, uno snack leggero, ma anche appetitoso e soprattutto saziante.

Check Also

Ingrassi su glutei e fianchi? Usa la Cassia

La Cassia non è la via percorribile in automobile di Roma e non solo, si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *