Dimezza le calorie del tuo sandwich | PesoPharm
Home / diete dimagranti / Dimezza le calorie del tuo sandwich

Dimezza le calorie del tuo sandwich

Il pane che contiene meno calorie e sazia è decisamente quello da preferire, vale in linea generale questo principio, e vale specificatamente quando si è a dieta.

La prima cosa da fare è scegliere il pane più adatto, si comprende che quelli con minor apporto calorico non contengono grassi, esempi sono:

  • Baguette
  • Rosette
  • Il Francesino
  • La Ciabatta

Queste apportano tra le 260 e 290 calorie l’etto.

Ma ecco che ancor meno calorie le contiene il pane integrale che aggiunge al “dimezzamento calorico” anche un apporto di fibre che è davvero importante per l’organismo.

E se si ha una preferenza per i panini più morbidi?

In questo caso il consiglio è quello di scegliere un panino all’olio che si traduce in circa 300 calorie per etto, e i medesimi numeri valgono per il pane al latte.

Il pane in cassetta nella misura di due fette (appunto per un sandwich) apportano circa 250-260 calorie, a fronte di un ridotto indice di sazietà per la persona con il rischio che poi si indugi in altro e si aumentino il numero di calorie.

Visto il pane, i pani anzi, per il ripieno dei sandwich cosa occorre mettere?

Per le calorie da dimezzare si consigliano:

  • prosciutto crudo sgrassato
  • formaggi come la ricotta

entrambi apportano all’organismo circa 70 calorie se non si superano i 30 g di peso. Una quantità similare di prosciutto cotto arriva invece a circa 100 calorie, che ovviamente salgono molto se il panino viene imbottito con la stessa quantità di salame questo apporta 150 calorie e anche la mortadella.

I formaggi stagionati oscillano tra 120-140 calorie, mentre una mozzarella arriva a 200. Occorre prestare attenzione alle combinazioni se non siete intenti a rinunciare ad un panino con il prosciutto crudo e la mozzarella è bene dimezzare le quantità di entrambi. Anche perché, se poi si aggiungono condimenti a questo abbinamento, il totale delle calorie sale ulteriormente. Portando un esempio, 10 g di maionese apportano ulteriori 60 calorie, e una quantità similare di olio fa salire il conteggio di 90 calorie.

Un consiglio è quello di variare, ad esempio una frittata a pranzo, delle erbe, sempre a pranzo, e uno yogurt a colazione arricchiscono il ripieno andando a ridurre l’apporto di grassi. Preparare una frittata in casa e inserirla nel panino è un buon modo di saziarsi senza eccesso calorico, sempre se l’uovo viene cotto in forno! Ricordatelo.

 

Check Also

Via la fame nervosa con dieta bilanciata e insalata di legumi

Emozioni ed appetito, vi è uno stretto legame tra alimentazione ed emozioni è stato ampiamente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *