Il digiuno fa ingrassare | PesoPharm
Home / Perdere peso / Il digiuno fa ingrassare

Il digiuno fa ingrassare

Davvero il digiuno non fa dimagrire?

Ebbene la risposta a questa domanda è SI, il digiuno non serve affatto a dimagrire per una serie di ragioni che andiamo ad illustrare nel post di oggi dedicato proprio a questa tematica.

Ragione N°1: Il corpo entra in una modalità che si può definire: “A risparmio energetico”

Per raggiungere le 1000 calorie occorrono i seguenti alimenti:

  • 2 uova
  • 1 cappuccino
  • 2 mele
  • un pezzo di pollo
  • 2 patate bollite di piccole dimensioni

Si entra in risparmio energetico se si assumono queste 1000 calorie, detta in maniera molto semplice e diretta, e quando iniziano a diminuire la quantità delle calorie, il corpo percepisce questo come un attacco e lo traduce nella seguente maniera:

“E’ in arrivo un momento di magra e di assenza di cibo”

Di conseguenza da il via al risparmio delle calorie. In questo accumulo e in tale quadro di difesa, consuma meno calorie per il proprio funzionamento.

Ragione N°2: Il corpo agisce sui muscoli

Se una persona brucia eventualmente 2200 calorie al giorno, si comprende che attraverso un consumo ridotto di 1000 calorie perde peso. Solo che in questo modo il corpo non perde grasso ma unicamente acqua e massa muscolare, almeno per quanto attiene ad una prima fase, conseguentemente a tale perdita il corpo estrapola nutrimento proteico principalmente dai muscoli.

La perdita dell’acqua va bene per ciò che si vuole ottenere ma per quanto riguarda la massa ,muscolare non si può dire lo stesso!

I muscoli bruciano circa 2,5 volte più calorie del grasso quando la persona non è attiva. Se nel corpo vi sono più muscoli del grasso allora si bruceranno un maggior numero di calorie.

Ragione N°3: I rischi di una dieta ipocalorica

Attraverso un processo di diminuzione drastica delle calorie assunte andrà parallelamente diminuendo anche l’apporto delle sostanze nutritive delle quali il corpo necessita. Andando ad assumere un numero basso e abbassato repentinamente di calorie, minerali, fibre e sostanze fitonutrienti il rischio di sentirsi male è costante, diviene costante. Ciò che comporta tale regime alimentare è presto evidenziato:

  • Stanchezza
  • Apatia
  • Eccesso di fame

Invece durante un processo di dimagrimento quello che occorre è proprio l’energia e una seria motivazione e costanza, tale cambio di scenario invece influisce molto negativamente sul benessere generale della persona.

Un eccessivo senso di fame che viene soddisfatto a cosa porta nell’organismo?

Avendo appurato che una dieta ipocalorica può portare alla fame nervosa e allo stimolo ad agguantare tutto ciò che sta su una tavola, detta in maniera sarcastica, cosa può comportare tale interruzione di regime alimentare?

Va detto innanzitutto che abbuffarsi è normale, la cosa anormale è il regime alimentare scelto, avviene uno sconquassamento però nell’organismo perché l’eccesso non va bene ne da una parte (dieta drastica) ne dall’altra (abbuffata), quindi se si sceglie una dieta ipocalorica è bene farla per gradi e non andando a eliminare sin da subito tutto creando terreno fertile ad un eccesso di fame, la gradualità è importante e occorre assumere al contempo cibo sano distribuito in 3-5 pasti giornalieri.

 

 

Check Also

Pancia Zero

In tema di creme, la Pancia Zero ha una formulazione in crema gel contenuta in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *