Integratore a base di carnitina | PesoPharm
Home / Integratori Naturali per dimagrire / Integratore a base di carnitina

Integratore a base di carnitina

La L-Carnitina comunemente nota come carnitina, è un aminoacidico di sintesi presente nell’organismo umano, lo si trova a livello epatico e renale.

Impiego della carnitina

Questo aminoacido è sintetizzato da altri due che sono:

  • la Lisina
  • la Metionina

quando vi è la presenza di Niacina, Vitamina B6, Vitamina C e del Ferro.
La L-Carnitina o carnitina viene impiegata come integratore alimentare e di nutrizione sia in ambito medico che sportivo.

La Carnitina nel cibo

La Carnitina è presente soprattutto nei cibi di origine animale quindi:

  • carne
  • prodotti caseari

Ma a questi si aggiungono l’avocado ed i semi di soia fermentati, ovvero il Tempeh che ne contiene in ottime dosi. Ovviamente se queste sostanze sono maggiormente presenti nelle carni e nei prodotti caseari chi segue una dieta vegana in primis, e una vegetariana poi, può avere delle carenze rispetto all’assunzione di questa sostanza.

Il metabolismo che scaturisce dall’assunzione di questi aminoacidi è più lento, in generale molti sono i prodotti alimentari che per essere sintetizzati dall’organismo impiegano più tempo di altri, come sono diversi i prodotti che aiutano a velocizzare il metabolismo, però le persone che seguono una dieta vegana potrebbero sviluppare un deficit di carnitina come detto.

Invece nel caso di persone che assumono una dieta vegetariana, la carnitina risulta maggiormente controllata, e in queste persone si è potuta osservare una riduzione del 10% rispetto alle concentrazioni plasmatiche dell’aminoacido, il paragone era svolto sulla popolazione onnivora.

Perché si impiega L-Carnitina? A cosa occorre?

La carnitina viene impiegata nella formula di Integratore e nutrizionale, va ad agire come segue:
Aiuta l’ingresso degli acidi grassi a catena lunga che si vanno inserendo all’interno dei mitocondri,qui vengono ossidati al fine di produrre energia

Mantengono il rapporto AcetilCoA/CoA all’interno delle cellule
Ottimizzano la trasformazione del piruvato e del lattato verso il AcetilCoA
Svolgono in contemporanea, un attività antiossidante.

Il cuore e la carnitina

Questa sostanza può essere impiegata (e viene spesso consigliata) in ambito cardiologico perché possiede una proprietà cardio e vasoprotettiva, e anche per la sua capacità di fornire un miglioramento lipidemico, andando a garantire una riduzione delle concentrazioni ematiche dei trigliceridi ed aumentando quelle di colesterolo HDL. I pazienti affetti dalla cosiddetta zoppia intermittente, possono usufruire della carnitina e gli studi svolti su tale sostanza in rapporto alla salute cardiovascolare fanno emergere risultati positivi.

Le Proprietà della carnitina

E’ giusto domandarsi però quanti e quali risultati porta questa sostanza oltre quelli sopra esposti. Nel corso degli studi e in anni di sperimentazione è stato dimostrato che il ruolo biologico di questa sostanza spesso purtroppo sperimentata su animali, è mediamente vasto e rivolto a possibili applicazioni cliniche ed integrative. Resta “scoperta” l’area di applicazione in ambito sportivo, su questo particolare argomento la sperimentazione non ha fornito ancora risposte inconfutabili, ne dati riproducibili a largo strato.

Si parlava di sport e dell’impiego di carnitina per gli atleti. Di studi che ne testimoniano l’efficacia ce ne sono e molti ma a largo spettro e nella totalità dei casi, non ne è stata provata con certezza la grande efficacia, entrando più nello specifico l’esercizio fisico aerobico determina un progressivo incremento delle concentrazioni ematiche relative agli acidi grassi, e ciò giustifica il ruolo ergogenico della carnitina per quanto riguarda la performance atletica, ma come detto ciò non basta a fornire risultati inoppugnabili rispetto a tale elemento da assumere attraverso degli integratori.

Rispetto a questa tematica della certezza assoluta, gli studi hanno notato ad esempio come un supplemento di carnitina che avviene prima dei cicli di allenamento o performance sportiva e che risultano essere ad alta intensità, non corrisponda necessariamente allo sviluppo di effetti ergogenici . Inoltre tramite la somministrazione di questi integratori non si è neanche potuto dimostrare un miglioramento delle prestazioni atletiche.

Nel contempo a questa molteplicità di studi che forniscono un quadro preciso, ne emergono altri (molti meno) nei quali invece la carnitina è stato dimostrato che apporti effettivi benefici sia per la prestazione sportiva, sia per l’allenamento.

Persone in sovrappeso

Combattere l’obesità è per molte persone complesso, e come può andare incontro a loro la carnitina? Svolgendo il ruolo di trasportatore mitocondriale di acidi grassi a lunga catena, e attraverso le loro attività lipolitiche, che possono aiutare nella lotta contro il sovrappeso.
Anche in tal senso vi sono stati studi che non ne confermano l’efficacia però, si deve parlare di sperimentazioni in tal caso, quindi l’assunzione di tale componente non garantisce una riduzione della massa grassa.

Check Also

One two slim

OneTwo Slim cos’è? A cosa occorre? E come si rende funzionale al dimagrimento. OneTwo Slim …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *