Più gusto e meno chili con le spezie | PesoPharm
Home / Alimenti per Dimagrire / Più gusto e meno chili con le spezie

Più gusto e meno chili con le spezie

Le spezie vengono impiegate in cucina ma sempre meno in Italia rispetto ad aòltri luoghi del Mondo, queste sono invece assai consigliate nelle loro molteplici varietà, anche per il dimagrimento.

I sapori speziati infatti, contribuiscono ad accelerare il metabolismo e aiutano a bruciare la ritenzione, aggiungere delle spezie ai piatti per una settimana può aiutare a perdere fino a 2 chili.

Le spezie restano un ingrediente indispensabile in cucina!

Tra le loro peculiarità non vi è solo quella di insaporire e a volte anche colorare gli alimenti, ma spesso risultano avere spiccate proprietà antibatteriche che in alcuni paesi sono basilari per contribuire alla salute.

In Italia si impiegano soprattutto pepe e cannella, la prima per i primi e i secondi piatti, la seconda per i dolci e il caffè ma negli ultimi anni si stanno “affermando” anche altre spezie che aggiunte ai primi, alle verdure, alle carni, ai pesci e ai dolci forniscono quel sapore in più che consente di risparmiare su altri condimenti che tra l’altro sono anche più pesanti, basti pensare al sale, al burro e all’olio in tal senso, e le spezie hanno anche la proprietà di stimolare la produzione di succhi gastrici, andando così a favorire la digestione.

Le Spezie consigliate

La cannella: Come attivatore del metabolismo

La cannella la si ottiene dalla corteccia di un albero che trova la sua origine in India, viene raccolta staccando strati molto sottili di corteccia che si arrotolano su loro stessi, dando vita alle stecche che poi vengono impiegate per aromatizzare salse, liquori, composte di frutta e altri cibi, la cannella in polvere invece viene impiegata per la preparazione di dolci o di piatti agrodolci a base di riso e di carne, ma anche per insaporire bevande e nei dolci.

I chiodi di garofano: Come brucia calorie

Chiodi di garofano è il nome che si da ai boccioli di una pianta che trova la sua origine nelle Isole Molucche, la forma di questa spezia ricorda proprio quella di un chiodo, mentre il sapore è intenso e lievemente piccante. Si impiegano interi e vanno eliminati dopo aver aromatizzato il piatto, si impiegano per insaporire arrosto, brasato, brodo o una marinata.

Il Pepe nero: spezia dall’azione drenante

Poche persone sanno che la distinzione tra pepe nero, verde o bianco è dovuta unicamente al momento della raccolta e alla tipologia di lavorazione. Nella sostanza il pepe nero si ottiene dalle bacche che sono acerbe e vengono lasciate essiccare per circa 10 giorni, quello bianco proviene invece da bacche mature che prima di essere essiccate sono lasciate in acqua fino a quando perdono il loro rivestimento esterno, invece il pepe verde viene ottenuto mettendo in salamoia le bacche non ancora mature. Il pepe rosa è il frutto di una pianta sudamericana. Ma tornando alla varietà che ci interessa, il pepe nero è il più utile per coloro che desiderano dimagrire visto che tale varietà contiene un olio fortemente drenante.

Il Cumino: come spezia che elimina il gonfiore

I semi di cumino si possono aggiungere alle salse a base di yogurt, o altrimenti ad un contorno di verdure cotte o anche alla pasta di pane. Questa spezia favorisce la digestione dei legumi e dei carboidrati, inoltre previene un eventuale fermentazione e anche il tipico gonfiore addominale.

La Noce moscata: un blocca fame

In natura la noce moscata si presenta come un seme avvolto da una membrana rossiccia che si stacca dal cuore del seme attraverso un procedimento che prevede la tostatura. Questo strano frutto blocca il senso di fame e quindi risulta utile nelle diete dimagranti.

Lo zenzero: ferma il desiderio di zucchero e di dolce.

Check Also

Ingrassi su glutei e fianchi? Usa la Cassia

La Cassia non è la via percorribile in automobile di Roma e non solo, si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *