Proteine per la palestra

Cosa sono e a che cosa servono i prodotti dimagranti a base di proteine:

Gli integratori alle proteine rappresentano un supplemento alla dieta molto utilizzato dagli atleti che mirano a mantenere un determinato peso forma. Ci riferiamo, in particolare, a sport nei quali è fondamentale la crescita muscolare: una crescita che può essere aiutata e garantita da questi prodotti. Ma l’assunzione di proteine è importante sia per lo sportivo sia per chi conduce una vita sedentaria: in quest’ultimo caso, è bene che le pietanze proteiche vengano consumate a cena, mentre se parliamo di uno sportivo amatoriale, le proteine dovrebbero essere proporzionali al dispendio energetico che avviene con l’esercizio fisico.

Allo stesso modo, è importante che la dieta sia ricca di proteine di provenienza animale (carne, pesce, molluschi, crostacei, uova, latte e derivati) per almeno 2/3 del totale. In alternativa, nel caso in cui il soggetto sia vegetariano o vegano, le proteine di origine animale potranno essere compensate con quelle a medio valore biologico (cereali e legumi).

Quando assumere le proteine e soprattutto, è necessario che tu le assuma?

L’assunzione di proteine è davvero fondamentale per un atleta professionista: uno sportivo sa bene che non dovrà assumerle in corrispondenza dell’allenamento o prima di una prestazione agonistica. Ricordiamo, infatti, che la digeribilità delle proteine è nettamente inferiore a quella degli zuccheri che costituiscono la principale fonte energetica durante lo sforzo muscolare prolungato. Per questo motivo, gli sportivi che puntano ad una eccellente resistenza e prestanza fisica, dovranno assumere farmaci a base di proteine nel post allenamento.

Ecco i 2 migliori integratori a base proteine

In commercio è possibile imbattersi in un’infinità di integratori proteici, dalle tipologie e marche più differenti. Ma quali sono i migliori? Iniziamo il nostro viaggio alla scoperta dei 3 migliori integratori partendo dalle proteine Whey Isolate che appartengono alla categoria delle proteine del siero del latte.

Le proteine Whey Isolate sono isolate da grassi e lattosio, presentano una biodisponibilità che va oltre il valore biologico 100 e possono arrivare anche a 170. Ricordiamo, in particolare, che la biodisponibilità è un valore che indica la proporzione di nutriente che viene assorbito ed utilizzato nell’organismo e la facilità con cui il corpo è in grado di assorbirlo.

Le proteine Whey Concentrate che sono meno pure delle precedenti ma che, allo stesso modo, contengono poche quantità di grassi e lattosio.Eccellenti per la costruzione muscolare sono, inoltre, le proteine dell’uovo che hanno una fonte di biodisponibilità pari a 100.

Attenzione ad assumere le proteine se non sei in perfetta salute, perchè potrebbero FARE MALE al tuo organismo

Sappiamo molto bene che le proteine in polvere sono necessarie in quelle diete povere di proteine animali (come, ad esempio, la dieta vegetariana o vegana) dal momento che assicurano un buon bilanciamento di sostanze nutritive per l’apporto giornaliero. E’ bene precisare, comunque, che ogni tipologia di proteina in polvere ha – oltre ad una serie di vantaggi – anche alcune controindicazioni.
Prendiamo ad esempio, le proteine del siero del latte che abbassano i trigliceridi e i livelli di LDL e sono altresì di notevole aiuto nel difficile processo di perdita del peso e di percentuale di grasso corporeo: le proteine del siero del latte stimolano il rilascio di insulina e quindi determinano un aumento della massa magra.
Quello che molti non sanno, invece, è che queste proteine possono avere qualche controindicazione se chi le assume sta già prendendo altri farmaci. Parliamo, in particolare, delle medicine che curano il diabete ma anche di quelle contro l’ipertensione.

Le proteine fanno male ai reni?

Non dimentichiamo, inoltre, il probabile rischio di sanguinamento ed emorragie in terapie con anticoagulanti, FANS, cumarinici, eparine. La stessa composizione della caseina è in grado di provocare effetti collaterali inferiori come, ad esempio, allergie alimentari al latte nei bambini con sintomi quali vomito, diarrea, crampi addominali, tosse, naso che cola, lacrimazione sostenuta, e persino orticaria, rash cutaneo e coliche.

Un consumo controllato delle proteine della soia assicura l’assenza di fastidiosi effetti collaterali quali aggravamento delle condizioni in ipotiroidismo, probabile diminuzione della libido e testosterone, peggioramento in asma e diabete. Ancora, le proteine della canapa possono comportare problemi a livello intestinale: diarrea, aerofagia, crampi addominali mentre quelle del riso integrale possono far insorgere alcune reazioni allergiche ma non comportano, in genere, nessuna controindicazione particolarmente grave.
In conclusione, è bene ricordare che, come avviene per l’assunzione dei medicinali, anche quella delle proteine in polvere può determinare possibili effetti collaterali.

A cosa servono le proteine in polvere
2.Per Vegetariani/Vegani Esistono Delle Proteine Naturali [Particolarmente indicate per i vegetariani ed i vegani sono, infine, le proteine del riso e quelle isolate del pisello che devono essere assunte in quantità più elevate poiché hanno una biodisponibilità inferiore alle whey e alle proteine dell’uovo.

Scopri le migliori proteine vegetali più utilizzate.

lascia un commento

Sole
Vuoi dimagrire? Alleati con il sole
Slim Fast - pesopharm.com
Slim Fast
ecoslim - www.pesopharm.com
EcoSlim funziona
One-two-slim-pesopharm.com
One two slim