Reumatismi: Cosa conoscere | PesoPharm
Home / Perdere peso / Reumatismi: Cosa conoscere

Reumatismi: Cosa conoscere

Reumatismi, quante persone soffrono di questo problema? Come contrastarne l’effetto e come reagire ad essi.

I reumatismi

I reumatismi rappresentano delle vere e proprie malattie che traggono la loro origine da un disturbo che si verifica nelle ossa e nelle articolazioni, oltre che nei tessuti connettivi di diversa origine e natura. I reumatismi spesso sono causati da più cause che trovano un nesso e un rapporto tra loro, ma possono anche essere di natura ereditaria.
Articolazioni sane e affette da Artrite Reumatoide: Le Differenze e le diverse tipologie di reumatismi. La diagnosi sui reumatismi va tenendo conto della modalità di classificazione delle malattie reumatiche che viene fornita dalla SIR, sigla-acronimo che definisce la Società Italiana di Reumatologia.

I gruppi nei quali si suddividono i reumatismi sono 13 diagnosticati come come detto, come malattie osteoarticolari e dei tessuti connettivi ecco i 13 gruppi a seguire:

1. artrosi definita meno comunemente nel gergo, ma in senso medico come osteoartrosi
2. artriti primarie
3. artropatie da microcristalli
4. artriti dismetaboliche
5. affezioni dolorose non traumatiche del rachide
6. malattie dell’osso
7. connettiviti
8. vasculiti anche dette malattie reumatiche sistemiche
9. artriti causate da agenti infettivi
10. reumatismi extra-articolari
11. sindromi neurologiche, neurovascolari e/o psichiche
12. malattie congenite del connettivo
13. neoplasie e sindromi correlate

Infine c’è un ulteriore classificazione che riguarda tutte le altre malattie che si presentano come possibili manifestazioni reumatologiche.

L’ultimo gruppo lo si può considerare come una miscellanea di patologie piuttosto rare e comunque connesse ai reumatismi, tra questo figurano ad esempio l’artrogriposi multipla congenita, la camptodattilia familiare, la coccigodinia, la sindrome dell’uomo rigido, la sindrome di Parsonage-Turner, la sindrome di Tietze che è una forma di costocondrite, il reumatismo fibroso di Jaccoud e il reumatismo gardenalico.

Le Diagnosi

Effettuare una diagnosi quando le cause possibili di un reumatismo sono molteplici, certamente non è facile, di conseguenza il medico dovrà conoscere il paziente nelle sue abitudini e tendenze giornaliere per escludere eventuali fattori di rischio e al contempo per valutarne altri.
Ma va detto che la diagnosi in linea generale si basa comunque su tre macro categorie nelle quali viene suddiviso il disturbo:

  • Reumatismi di tipo infiammatorio
  • Reumatismi di tipo degenerativo
  • Reumatismi di tipo extra-articolare

Nella medicina allopatica, al fine di trattare i reumatismi si impiegano farmaci sintomatici nella sostanza si tratta di quei farmaci che agiscono sui sintomi, ma che al contempo non sono in grado di modificare il decorso della patologia, oppure si applicano farmaci specifici quelli che vanno ad agire sui meccanismi ezio-patogenetici della malattia e che possono attenuarne la progressione e anche l’entità del danno.
Reumatismo articolare acuto
In tale circostanza gli esami del sangue da eseguire per indagare la malattia sono i seguenti:
emocromo

  • VES
  • TAS
  • Proteina C reattiva

Mentre per ciò che riguarda i sintomi di tale malattia,questi diventano riconoscibili attraverso alcuni sintomi comuni che valgono per le differenti malattie connesse ai reumatismi.

Si va dal dolore fino al gonfiore alle articolazioni di mani e polsi, ma un altro sintomo è quello relativo alla rigidità articolare che si prolunga per diversi periodi, il minimo è quello di oltre un’ora al mattino.

Tra i sintomi va annoverato anche lo sbiancamento delle dita delle mani e quelle sensazioni di secchezza o di sabbia che si percepiscono negli occhi, si aggiunge la secchezza della bocca e specifici dolori articolari o di tipo muscolare.

Sono molti i sintomi che accompagnano il manifestarsi dei reumatismi se ad esempio ci si concentra sull’apparato locomotore, la persona manifesta il dolore e la diminuita capacità funzionale dell’articolazione coinvolta quando ha dei reumatismi.
Altri sintomi riscontrabili in coloro che hanno differenti malattie reumatiche sono la febbre, la stanchezza e la sensazione di malessere generale, l’astenia e il calo ponderale.

Il consiglio è sempre quello di rivolgersi a personale esperto, specie quando si ha a che fare con dolori che riguardano le ossa e le articolazioni, infatti non è mai un bene fare diagnosi da soli in questi casi.

Check Also

Vuoi dimagrire? Smetti di pensarci

Pensare sempre alla forma fisica che si desidera ottenere da una dieta o da un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *