Cibi che abbassano il colesterolo | PesoPharm
Home / diete dimagranti / Cibi che abbassano il colesterolo

Cibi che abbassano il colesterolo

La produzione endogena determina i livelli di colesterolo ematico per il 70% tale determinazione dipende dall’azione svolta dal fegato, il restante 30% dipende dagli alimenti che si assumono.

Come abbassare il Colesterolo Alto

Due sono i must imprescindibili e estremamente utili per abbassare i livelli di colesterolo:

  • Una dieta equilibrata
  • Attività fisica

quando questi due consigli collimano e vengono seguiti costantemente e assieme si determina un miglioramento dello stile di vita che a sua volta porta:

  • riduzione della colesterolemia totale
  • riduzione del colesterolo cattivo (LDL)
  • aumento del colesterolo buono (HDL)
  • diminuzione del rischio cardiovascolare

Si tratta di prevenzione ma non solo, infatti tali livelli possono essere abbassati seguendo le due indicazioni sopra riportate, anche quando il colesterolo si sia già alzato.

NO ad un regime alimentare Ipolipidico

Molti storceranno il naso dinanzi a questo titolo, ma pur parlando di un lipide quando si parla di colesterolo, una dieta polilipidica non è la giusta maniera per far abbassare i livelli di colesterolo.

Si consiglia l’assunzione di grassi insaturi invece, questi ultimi vanno associati ad una progressiva riduzione dei grassi saturi, in questo modo si può intervenire dal punto di vista metabolico sui livelli di colesterolo in eccesso nel sangue.

Oltre a ciò se si va abbassando la quota di colesterolo derivante dagli alimenti <200mg/die e andando ad alimentare al contempo la quantità di fibra associata a steroli/stanoli vegetali, si può ottenere un effetto IPOcolesterolemizzante vista la riduzione dell’assorbimento intestinale. Per i casi di sovrappeso o obesità

In questi casi va detto invece che una dieta giusta è quella IPOcalorica che miri alla riduzione del peso e alla riduzione della massa grassa in eccesso.

I cibi con fibra alimentare che abbassano il colesterolo

La fibra permette la riduzione dell’assorbimento del colesterolo di provenienza alimentare (il 30% sopra evidenziato) e comporta anche un processo di riassorbimento degli acidi biliari che si riversano dalla cistifellea nella sostanza aumentando la quota di fibra alimentare si può ridurre il colesterolo LDL.

A seguire un elenco di cibi che svolgono le azioni sopra riportate, ovvero gli alimenti con fibra di tipo vegetale:

  • verdura
  • frutta
  • cereali (specialmente quelli integrali)
  • legumi
  • funghi

Per quanto riguarda i dosaggi un canone da tenere a mente è quello dei 30g di fibre solubili e insolubili da assumere quotidianamente.

Un alimento molto indicato per quanto riguarda il controllo del colesterolo è la crusca di avena; da consumarsi giornalmente, questo ingrediente è particolarmente ricco di fibra solubile (15,4g per 100g di prodotto), sia di acidi grassi polinsaturi (2,8g per 100g di prodotto), la sua azione è quella di ridurre i livelli della colesterolemia LDL. La porzione quotidiana da assumere è di circa 40g, ancor meglio se viene assunta nel pasto della colazione accompagnata da latte di soia.

Alimenti con ω3 per combattere il Colesterolo alto

I cibi ricchi che contengono ω3 migliorano il metabolismo dei lipidi veicolati nel sangue, dal colesterolo ai trigliceridi, in più, contribuiscono a ridurre il rischio cardiovascolare anche in virtù della loro funzione anti-trombotica, anti-infiammatoria ed ipotensiva.

I cibi sono:

    • Acido alfa linolenico (ALA) o 18:3-ω3, risiede principalmente negli alimenti di origine vegetale (oli di soia, di lino, di noci, di kiwi ecc)
    • Acido eicosapentaenoico (EPA) 20:5-ω3, lo si ritrova negli alimenti di origine animale (oli e carni dei pesci azzurri e dei pesci che appartengono ai mari freddi)
    • Acido docosaesanoico (DHA) 22:6-ω3 gli alimenti che lo contengono sono anche stavolta oli e carni dei pesci azzurri e di quelli appartenenti ai mari freddi.

 

 

 

 

Check Also

Dimezza le calorie del tuo sandwich

Il pane che contiene meno calorie e sazia è decisamente quello da preferire, vale in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *